Sfanz Your Time

Scopriamo insieme ogni giorno le curiosità da tutto il mondo. Commentiamo insieme le notizie più assurde e interessanti del web. Parliamo del più e del meno, ma anche del per e del diviso. Sfanz your time è follia, irriverente ironia. Passa con noi insieme ore e ore di risate. Il tutto condito dai successi discografici del momento. Radio Incredibile…Sfanz Your Time
 

Hanno due mamme o due papà I figli di una sola metà del cielo

Hanno due mamme o due papà.I figli di una sola metà del cielo

HANNO due mamme. O due papà. A volte tre genitori. Sono centomila in Italia secondo le ultime stime, ma forse molti di più. I più grandi sfiorano l’adolescenza, i più piccoli, concepiti all’estero nei centri di fecondazione assistita, hanno pochi anni, alcuni pochi mesi. Figli e figlie di genitori gay. Di una sola metà del cielo. Bimbi sereni dicono gli psicologi, gli insegnanti, i pediatri che li analizzano e li “monitorano” fin dalla culla negli Stati Uniti, in Francia, in Germania, in Inghilterra, e adesso anche in Italia. Nati da relazioni eterosessuali o nella coppia omosessuale stessa, tra due donne o due uomini, complice la Scienza e le più ardite tecniche di procreazione artificiale: sono l’ultima frontiera della famiglia, la più inedita, la meno riconosciuta, la più controversa.

La menopausa non ferma il piacere, lo dice 80% delle donne

09 marzo 2009 – Che la menopausa sia sinonimo di disinteresse per sesso e dintorni è un falso mito. Una ricerca condotta da alcuni ginecologi inglesi del Gallaoway Royal Infirmary e pubblicata dalla Royal Society of Medicine, ha scoperto infatti che più dell’80% delle donne in menopausa vuole avere ancora una vita sessuale attiva. 
www.repubblica.it_2009_02_sezioni_scienze_immoralita-rivoltante_immoralita-rivoltante_este_605828_46570

Il sapore dell’immoralità provoca un vero disgusto

Il sapore dell’immoralitàprovoca un vero disgusto” hspace=”2″ vspace=”2″ width=”120″ align=”left” />

L’IMMORALITA’ è rivoltante. Lascia l’amaro in bocca. Letteralmente. Secondo un gruppo di ricercatori canadesi, il legame tra disgusto fisico e morale va ben oltre la metafora: ricevere una proposta indecorosa fa “arricciare il naso” alla stessa stregua di un cibo andato a male. Non solo: il nostro senso del disgusto risale a un innato meccanismo di difesa che ci mette al riparo da veleni e malattie, ma anche da situazioni indecorose e disoneste.

“La nostra idea è che la moralità si fondi su un remoto riflesso mentale” sostiene Adam Anderson, psicologo dell’Università di Toronto. “Respingiamo il cibo tossico nello stesso modo in cui, nella cognizione morale, respingiamo un’azione pericolosa. È il disgusto a influenzare le nostre decisioni”. Per dimostrarlo, Anderson e i tre coautori – Chapman, Kim, Susskind – di uno studio pubblicato su Science hanno studiato le somiglianze tra le smorfie di chi provava fisicamente disgusto e quelle di chi reagiva a una proposta disonesta.

www.repubblica.it_2009_02_sezioni_scienze_scarabocchi-27feb_scarabocchi-27feb_stor_15167084_58120

La vendetta degli scarabocchi aiutano a concentrarsi di più

La vendetta degli scarabocchi
aiutano a concentrarsi di più” hspace=”2″ vspace=”2″ width=”120″ align=”left” />
LONDRA – Siete il genere di persona che alle riunioni con il capufficio, oppure in classe mentre il prof fa lezione, o nelle telefonate in cui c’è più da ascoltare che da parlare, prende in mano una penna o una matita e scarabocchia distrattamente ghirigori su un foglio di carta? Be’, se il capufficio, il prof o chiunque altro vi sorprende in flagrante, se ne esce con frasi del tipo “smettila di distrarti a quel modo e presta attenzione a ciò che dico”, adesso potete zittirlo con il supporto della scienza: spiegando che riuscite a stare attenti proprio grazie a quei disegnini senza senso.
alt

“Tutti pazzi” chiude in bellezza oltre sei milioni, e l’amore trionfa

 ROMA – Tutti pazzi per la fiction Tutti pazzi per amore. Ieri la serie ha chiuso in bellezza, con 6 milioni 555 mila persone (e uno share del 24,02%) davanti alla tv. Un grande successo per una serata in cui le partite di Champions League hanno rosicchiato qualcosa alla tv generalista: la piattaforma satellitare ha sfiorato nel complesso l’8%. Da registrare, sempre nella serata di ieri, un esordio tiepido per Alessio Vinci alla guida di Matrix: 1.053.000 spettatori e uno share del 10,73%, per ora ben sotto la media del programma in questa stagione.
www.repubblica.it_2009_02_speciale_sanremo_servizi_quarta-serata_quarta-serata_ap_15117643_03140

Una pornostar irrompe nuda sul palco

SANREMO – “Sarà una serata particolare, potrebbe accadere di tutto su questo palcoscenico”. Così aveva detto Paolo Bonolis in apertura, e forse se lo sentiva. E se in questi casi il dubbio della combine è sempre legittimo, a fugarlo basterebbe la faccia del conduttore quando, durante l’intervista a Hugh Hefner, patron di Playboy, circondato da quattro delle sue conigliette, è piombata sul palco una donna vestita solo di body painting – eccezion fatta per un perizoma nero. Impassibile Bonolis: “Siamo abituati alle zizze”, le dice, un secondo prima che gli uomini della vigilanza arrivino a rimuovere l’imprevista ospite.

bacio

“Così si scrive una lettera d’amore”

IL PIU’ ANTICO manoscritto italiano su come scrivere lettere d’amore risale al Medioevo. L’hanno rintracciato degli studiosi dell’Università di Siena cercando antichi testi inediti di retorica nelle biblioteche italiane e spagnole. L’hanno trovato alla Biblioteca Capitolare di Verona. Per i ricercatori si tratta del primo manuale di scrittura epistolare del Medioevo arrivato a noi, in cui si insegnano a scrivere anche lettere d’amore. Il testo, in latino e su pergamena, è della metà del XII secolo. L’autore è un certo Guido, chierico forse del Casentino, zona al confine tra la Toscana e l’Emilia.

hostess

Il blog irriverente di una hostess

E’ un viaggio tra passeggeri a volte un po’ sprovveduti, spesso maleducati e arroganti, ignari delle più banali misure di sicurezza che bisogna rispettare. Ma è anche un punto di osservazione privilegiato e sincero nel mondo di una compagnia aerea low cost, che pubblica le classifiche dei dipendenti più produttivi, sulla base di quanto vendono. Si chiama “Vita da hostess di volo”, è il blog di un’assistente Ryanair che, da due più di due anni, cammina su e giù per i corridoi dei Boeing 737 della compagnia irlandese.
Un diario a volte sfacciato, che non si fa problemi a sfottere chi si imbarca sull’aereo sbagliato o chi si chiude in bagno a vomitare. A gestirlo, da marzo 2008, una ragazza di circa 30 anni che non dice mai il suo nome vero, salvo pubblicare una sua foto mentre è sdraiata, sorridente, all’interno della cappelliera dell’aeromobile.

Pagina 15 di 18« Prima...1314151617...Ultima »

Seguici

Segui Radio Incredibile anche sugli altri social.
Resta informato sulle novità e gli aggiornamenti delle rubriche.

Per curiosità, informazioni, collaborazioni.. CONTATTACI»

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per restare informato sulla nostra programmazione e sugli eventi in programma.

* campo richiesto