Sfanz Your Time

Scopriamo insieme ogni giorno le curiosità da tutto il mondo. Commentiamo insieme le notizie più assurde e interessanti del web. Parliamo del più e del meno, ma anche del per e del diviso. Sfanz your time è follia, irriverente ironia. Passa con noi insieme ore e ore di risate. Il tutto condito dai successi discografici del momento. Radio Incredibile…Sfanz Your Time
 

La musica italiana per l'Abruzzo 56 artisti cantano per ricostruire

La musica italiana per l’Abruzzo 56 artisti cantano per ricostruire

 L’APPUNTAMENTO è di notte, fra oggi e domani, l’ora è le 3.32, quella che segna esattamente un mese dalle prime scosse che hanno sconvolto e devastato l’Abruzzo. A quell’ora le radio trasmetteranno Domani 21/4.09 – Artisti uniti per l’Abruzzo, una canzone ma più che altro un grande progetto, fortemente voluto da Jovanotti, Giuliano Sangiorgi (Negramaro) e Mauro Pagani in favore delle popolazioni terremotate. Un’operazione che coinvolge ben cinquantasei artisti, tutti insieme a cantare il brano. Obiettivo, raccogliere fondi. E una sfida: “Vendere un milione di cd e altrettanti file digitali”.

www.repubblica.it_2009_04_sezioni_scienze_dinosauri-fine_dinosauri-fine_este_28213611_38250

“Dinosauri, non fu un meteorite si estinsero per l’effetto serra”

” hspace=”3″ vspace=”3″ width=”130″ align=”left” />

E’ UNO dei misteri più affascinanti della paleontologia: non è chiaro cosa abbia innescato, 80 milioni di anni fa, la scomparsa dei dinosauri dalla Terra, ma stando a una ricerca delle università di Princeton, New Jersey e Losanna non sarebbe stata solo colpa di un meteorite. Lo studio mette in forse l’ipotesi più accreditata, dimostrando che il cratere formato dal meteorite Chicxulub, che secondo lo studioso Walter Alvarez avrebbe provocato la scomparsa dei rettili giganti, risale in realtà ad un periodo anteriore. Il meteorite sarebbe caduto sulla Terra circa 300mila anni prima dell’estinzione di massa dei dinosauri, che quindi, come spiega la geoscienziata Gerta Keller della Princeton University, si sarebbero estinti più probabilmente a causa dell’effetto serra.
Extraterrestri, ibernazione i nostri prossimi 40 anni

Extraterrestri, ibernazione i nostri prossimi 40 anni

 LONDRA – Incontreremo gli extraterrestri, ma è probabile che dovremo accontentarci di fare conoscenza con microbi venuti dallo spazio. Potremo sognare l’immortalità, facendoci ibernare, ma senza l’assoluta certezza di un risveglio. Visiteremo il pianeta Marte e ci costruiremo una base permanente, specie se scopriremo che sotto la sua superficie si nasconde il petrolio. Dichiareremo sostanzialmente sconfitto il cancro e troveremo un vaccino contro l’Aids. Inventeremo macchine dotate di intelligenza artificiale, ma dovremo stare attenti a non farci sottomettere. Sono alcune delle previsioni fatte da una squadra di quarantasei esperti in tutti i campi dello scibile umano su quello che ci aspetta nei prossimi quarant’anni, da qui al 2049: insomma entro la metà del ventunesimo secolo. Le ha raccolte la rivista Wired, per il lancio della sua edizione britannica.

www.repubblica.it_2009_04_sezioni_scienze_numero-primo_numero-primo_este_6884_24460

Caccia ai numeri primi,gara planetaria, con premio

Caccia ai numeri primi
gara planetaria, con premio” hspace=”3″ vspace=”3″ width=”130″ align=”left” />
TREDICI milioni di cifre e oltre 32 chilometri di carta. Tanti ne servono per rappresentare il numero primo più grande mai scoperto. E anche se le due misure sono eccezionali, la ricerca per individuare il prossimo primatista continua. Dal momento che i numeri – anche quelli primi – sono infiniti, quando se ne scopre uno si passa subito a quello successivo. Adesso, grazie a due premi da 150 e 250 mila dollari offerti dalla Electronic Frontier Foundation, la ricerca si è trasformata in una gara internazionale.
www.repubblica.it_2009_04_sezioni_persone_victoria-beckham_victoria-beckham_ap_15520302_47470

Victoria Beckham cerca casa e punta al Castello Sforzesco

Victoria Beckham cerca casae punta al Castello Sforzesco” width=”130″ align=”left” />

MILANO – Gli alberghi, anche se di lusso, alla lunga stancano. Molto meglio una casa vera: lo pensa anche Victoria Beckham, che secondo alcune indiscrezioni riportate dai periodici americani, è pronta a metter su casa all’ombra della Madonnina. “Basta alberghi, ormai mi sento milanese, voglio vivere qui!”, ha detto la ex Posh Spice, secondo Star Magazine. David, dunque, sarebbe riuscito finalmente a convincere la consorte: il calciatore ha detto più volte in passato di amare la sua vita in Italia e di intravedere qui un futuro per la sua famiglia. Victoria, poi, non solo ha molti amici in Italia, ma sta anche pensando seriamente di lanciare la sua linea di abbigliamento DVB a Milano.

Il Pdl all'attacco di

Il Pdl all’attacco di “Annozero” Berlusconi: “Non è da tv pubblica”

ROMA – “La tv pubblica non può comportarsi in questo modo”. E’ polemica sulla puntata di Annozero dedicata al terremoto e Silvio Berlusconi, in visita alla tendopoli di Monticchio, dice la sua. “Non parlo più di questo – precisa – ma mi sembra che i fatti mi abbiano dato ragione”. Le parole del presidente del Consiglio seguono a stretto giro quelle di Gianfranco Fini che aveva bollato la puntata del programma di Michele Santoro come “semplicemente indecente”. Andata in onda il 9 aprile, e dedicata alla tragedia abruzzese, è stata definita dal presidente della Camera “l’unica cosa stonata in questa tragedia”.

www.repubblica.it_2008_12_sezioni_scienze_sessualita_verginita-dna_stor_6008438_18150

Quando perdere la verginità?

Quando perdere la verginità?
Sono i nostri geni a deciderlo” hspace=”3″ vspace=”3″ width=”130″ align=”left” />

LA PRIMA volta? Altro che sospiri, paure e pensieri. Secondo i ricercatori della California State University di Fullerton, la perdita della verginità sarebbe scritta nei geni. Ma attenzione. Non c’è nessun orologio del sesso pronto a scandire il tempo rimasto a disposizione fino al grande momento: la decisione di fare l’amore per la prima volta dipenderebbe – secondo lo studio pubblicato sulla rivista Personality and Individual Differences – da alcuni comportamenti ereditati geneticamente.
Uomini e senza laurea dirigenti made in Italy

Uomini e senza laurea dirigenti made in Italy

 È tutta colpa dei manager? O, come Jessica Rabbit, sono stati “disegnati così”? Se le squadre-azienda italiane non giocano più nella Champions League dell’economia il problema è in panchina?

Tutta colpa dei manager? O, come Jessica Rabbit, sono stati “disegnati così”? Se le squadre-azienda italiane non giocano più nella Champions League dell’economia il problema è in panchina?

www.repubblica.it_2009_03_motori_motori-marzo3-09_ikea-auto-leko_este_24220530_16270

Ecco l’auto dell’Ikea Una low cost da pubblicità

Ikea entra nel mondo dell’auto low cost. La notizia, clamorosa, sta già facendo il giro del mondo perché l’annuncio è ufficiale e perché, per l’occasione, è stato anche aperto un sito web all’indirizzo http://www.roulez-leko.com con tanto di conto alla rovescia per il debutto della macchina, per ora avvolta da un telo. Il problema è uno solo: la data del debutto è fissata in pratica per il primo aprile… Ma non si tratta di uno scherzo perché la macchina esiste davvero, anche se non sarà in vendita: l’idea è tutta della filiale francese dell’Ikea che per la prossima campagna pubblicitaria si appresta a lanciare proprio una vettura, simboleggiando così in quest’auto “del futuro” tutti i contenuti dei mobili Ikea.
Hanno due mamme o due papà I figli di una sola metà del cielo

Hanno due mamme o due papà.I figli di una sola metà del cielo

HANNO due mamme. O due papà. A volte tre genitori. Sono centomila in Italia secondo le ultime stime, ma forse molti di più. I più grandi sfiorano l’adolescenza, i più piccoli, concepiti all’estero nei centri di fecondazione assistita, hanno pochi anni, alcuni pochi mesi. Figli e figlie di genitori gay. Di una sola metà del cielo. Bimbi sereni dicono gli psicologi, gli insegnanti, i pediatri che li analizzano e li “monitorano” fin dalla culla negli Stati Uniti, in Francia, in Germania, in Inghilterra, e adesso anche in Italia. Nati da relazioni eterosessuali o nella coppia omosessuale stessa, tra due donne o due uomini, complice la Scienza e le più ardite tecniche di procreazione artificiale: sono l’ultima frontiera della famiglia, la più inedita, la meno riconosciuta, la più controversa.
Pagina 15 di 19« Prima...1314151617...Ultima »

Seguici

Segui Radio Incredibile anche sugli altri social.
Resta informato sulle novità e gli aggiornamenti delle rubriche.

Per curiosità, informazioni, collaborazioni.. CONTATTACI»

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per restare informato sulla nostra programmazione e sugli eventi in programma.

* campo richiesto